L’idropulitrice: uno strumento per lavare la tua serra e il tuo giardino

0
L’idropulitrice è uno strumento professionale per la pulizia di superfici, ad acqua fredda o calda, molto utile soprattutto per pavimenti o per oggetti di grandi dimensioni, ad esempio automobili, motociclette e simili. In commercio ne esistono di varie dimensioni, le più piccole adatte ad un uso domestico e i modelli più potenti e grandi preferiti per pulizie aziendali, di capannoni o ad uso professionale.

L’idropulitrice è composta da un serbatoio, che può avere diverso volume di capienza, al quale è attaccata una pompa che, per mezzo di un meccanismo di pistoni, crea dei getti d’acqua potenti. Lo sfruttamento del getto permette la detersione profonda ed il disgregamento di incrostazioni che sarebbero difficili da eliminare con altri mezzi pulenti. Le caratteristiche che determinano la qualità di un’idropulitrice sono la capienza e la potenza. Tanto più grande è il serbatoio e quindi il volume portante dell’acqua in utilizzo tanto più il servizio di pulizia sarà efficace. Stesso discorso per la potenza del getto: più compressa è l’acqua e, quindi, in grado di essere gettata con forza e più il risultato su macchie ed incrostazioni sarà soddisfacente. Chiaramente, per piccoli ambienti, basterà affidarsi ad un’ idropulitrice prezzi ad uso domestico, che abbia una capacità media, bastevole per effettuare una pulizia su metrature esigue mentre, se occorre ripulire e fare manutenzione a grossi ambienti, interni od esterni, è necessario orientarsi su modelli concepiti per l’uso professionale, quindi più grandi.

L’utilizzo dell’idropulitrice per giardini e serre è una soluzione ottima che permette di ottenere buoni risultati in tempi ragionevoli. Le operazioni di pulizia in questi ambienti comprendono, principalmente, l’eliminazione di terriccio, fogliame, polvere e scarti naturali che si accumulano attorno ai vasi, alle piante o nelle zone di passaggio. Pensare di pulire utilizzando metodi tradizionali non è possibile perché si rischierebbe di creare fanghiglia impossibile da rimuovere a mano. Il getto d’acqua prodotto dalla pompa, invece, permette di eliminare accuratamente tutti i residui e gli accumuli di sporco, per essere poi indirizzati verso un luogo di raccolta o reimmessi nel terreno, in caso del giardino, ad utilizzo concime. Per quanto riguarda l’utilizzo dell’idropulitrice in giardino è molto semplice: si può utilizzare senza problemi la massima potenza ed usufruire di carichi d’acqua anche importanti. Essendo all’aperto, il filtraggio e la dispersione saranno automatici. Nelle serre chiuse, invece, va calibrato bene l’utilizzo dell’idropulitrice per evitare allagamenti visto che questi strumenti utilizzando grosse quantità di acqua, distribuite in getti veloci e potenti, quindi potrebbe non essere così facile calcolarne gli eventuali danni.Se si deve pulire un terrazzo, un portico o un giardino, è bene utilizzare l’idropulitrice alla sua massima potenza, direzionando la pompa su tutta la superficie da pulire in modo da eliminare completamente macchie, sporco, polvere. E’ possibile anche valutarne l‘uso per il semplice risciacquo, soprattutto su terrazzi o pavimentazioni esterne molto incrostate o da igienizzare che hanno richiesto prima un trattamento con detergenti. Risciacquare utilizzando grandi quantità d’acqua corrente eviterà il fastidioso effetto appiccicoso che, purtroppo, compare quando una pavimentazione lavata con detersivo non si riesce a sciacquare adeguatamente. Se, invece, si deve pulire una serra chiusa utilizzando l’idropulitrice ed i suoi vantaggi, è il caso di affidarsi a singoli getti ben direzionati solo dove serve la potenza per ottenere il risultato. In questo modo si potrà ottimizzare il funzionamento dell’idropulitrice senza incorrere nel pericolo di utilizzare troppa acqua e rischiare poi di dover asciugare accumuli. Utilizzare, invece, il getto potente dell’idropulitrice su singole zone o incrostazioni resistenti, permetterà di perfezionare il lavoro di pulizia generale fatto con mezzi tradizionali, all’interno di una serra.

In commercio esistono molti modelli di idropulitrici, dalle piccole ed economiche a quelle molto grandi e professionali. I prezzi cambiano molto proprio in base a queste caratteristiche. Per un uso domestico o in piccoli ambienti casalinghi, incluse serre di scarse dimensioni o giardini residenziali, i costi di un’idropulitrice adatta alla scopo sono molto accessibili e si assestano nell’ordine di un paio di centinaia di euro. Diverso il discorso per gli strumenti professionali ad uso aziendale che fanno parte di un’altra fascia di prezzo e di prestazioni.

Share.

About Author

Leave A Reply